PORN RUN #1

Sono ritornato e mi riprendo il mio spazio prima che il global warming faccia il suo e mi ritrovo come Sid dell'era glaciale su un iceberg che si spezza a metà. Che di sicuro rimango sulla meta' sbagliata.
Cambio look radicale perchè non m i ricordo manco le vecchie password che menomale queste me le sono segnate come i vecchi numeri scritti a penna sulle rubriche di una volta. Io sto alla lettera H come Hoancoraqualcosadadire, chissa' se qualcuno legge ancora di corsa che pero' ne sappia meno di me che sono una vecchia otaria spiaggiata. Tutti la sanno più lunga del sottoscritto che io che ne vengo dal porno di lunghezza me ne capisco assai, e allora a poche ore dal Tor 2017 e a diversi giorni dal UTMB senza fare classifiche di preferenza vi dico che avete le palle quadrate o voi che partecipate e che io non ho, ma che me le sto facendo riscolpire. Che intanto oggi per glorificare il vecchio mondo saggio del trail mi sono fatto una ascesa poetica al Richelieu prontamente documentata per farvi vedere le mie gambe pelose.



Sia chiaro che mi sono violentato ad uscire poco prima di cena, ma e' stato necessario per ricordarmi il sentiero fino al forte e per giustificare la mia baby pizza e maxi birra (una semplice moretti non da me) serale. Pero' e' stato bello ripestare quelle vecchie pietre, arrivare fin lassu' dove si vede Genova che non l'avete manco mai vista e poi scendere giu' sul far della sera (checcazzo concedetemi un botta poetica) e che forse sono ripartito che gia' nel palmares di quest'anno ci butto la SeatoSKy in coppia con mia moglie (che stramaledico l'organizzazione farlocca che non mi da le acciughe fritte a fine gara e mi sbaglia il balisaggio su per i bricchi, voto zero). 


Poi quasi in fondo al mie giretto al forte, mi becco due pivelletti che si fanno una canna e guardano sto vecchio beduino che scende rischiando l'osso del collo. Ora si che c'ho la panza molla e mi sono iscritto a danza perche' la trippa era un po troppa, ma guardarmi con quegli occhi pallati a forma di panettone non mi va bene. Fatevi le canne ma in mezzo alla natura che poi fate i sogni belli come Tazio Nuvolari.


Comunque torno a casa come un tempo carico di sogni che mi sembra di essere la Biba quando scrive la lettera di babbo natale, ed inizio a vedere il calendario trail ma anche quello di granfondo che ho una bici da corsa pronta a debuttare nel mondo delle due ruote. Di fatto, in questa epoca di socialdistocazzo nessuno scrive piu' un blog degno di essere chiamato blog. Sia chiaro e metto le mani avanti e anche dietro che non e' che sono qui per dirvi come si fa all'amore ma se qualcuno seguira' questo blog gli faccio la tessera di PORNRUN aggratis.

Hasta la bicicletta e la tessera di PornRun siempre            

E mi riascolto new england dello zio che ho visto un mese fa. After the rain last year, though, came the sun.

      https://www.youtube.com/watch?v=l0sNQJRWsck

I was twenty one years when I wrote this song
I'm twenty two now, but I won't be for long
People ask when will you grow up to be a man
But all the girls I loved at school
Are already pushing prams


I loved you then as I love you still
Though I put you on a pedestal,
They put you on the pill
I don't feel bad about letting you go
I just feel sad about letting you know


I don't want to change the world
I'm not looking for a new England
I'm just looking for another girl
I don't want to change the world
I'm not looking for a new England
I'm just looking for another girl

................................................................

Hasta la bicicletta e la tessera di PornRun siempre            

Commenti

Posta un commento

Post più popolari